MOLETTIERI TAURASI RISERVA 2004 VIGNA CINQUE QUERCE Visualizza ingrandito

MOLETTIERI TAURASI RISERVA 2004 VIGNA CINQUE QUERCE

Nuovo prodotto

Prodotto dal vitigno Aglianico, già noto in epoca romana come " Vitis Hellenica", coltivato al centro della zona alto - collinare classica di Contrada Iampenna nella vigna Cinque Querce, in Agro di Montemarano (AV). Una attenta e severa selezione delle uve da origine a questo vino rosso rubino maturato per oltre 3,5 anni in rovere ed affinato per non meno di 6 mesi in bottiglia...

Maggiori dettagli

1 Articolo

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

40,00 € tasse incl.

Dettagli

Prodotto dal vitigno Aglianico, già noto in epoca romana come " Vitis Hellenica", coltivato al centro della zona alto - collinare classica di Contrada Iampenna nella vigna Cinque Querce, in Agro di Montemarano (AV). Una attenta e severa selezione delle uve da origine a questo vino rosso rubino maturato per oltre 3,5 anni in rovere ed affinato per non meno di 6 mesi in bottiglia.
L'azienda vitivinicola Salvatore Molettieri ha un'antica tradizione vitivinicola che si tramanda di padre in figlio. all'esperienza contadina si sono aggiunte con gli anni, una sempre maggiore conoscenza e specializzazione nel settore enologico, tutto questo ha portato ad un continuo rinnovamento e maggioramento della produzione. La Riserva Vigna Cinque Querce è un vino che ha messo tutti d'accordo, anche i più scettici nel valore del Taurasi.

 

 

 

Caratteristiche organolettiche: vino dal colore impenetrabile, al naso è intenso e complesso con profumi di confettura di amarena e una lunga scia di spezie, in bocca è intenso una vera esplosione di sapori che vanno dal fruttato alle spezie, tannino deciso ma elegante accompagnato da una piacevole acidità, segno di lunga vita. Un vino che rappresenta bene il valore dell'Aglianico e dell'antica cultura contadina dell'Irpinia.

 

 

 

Servizio e conservazione:  servire ad una temperatura di 18-20°C in ampi calici. Conservare gelosamente in una cantina fresca e buia (buone le moderne cantinette) un vino che sicuramente ha la capacità di invecchiare ed evolvere per molti anni (assaggio in cantina di una riserva del 2000, grande vino ma ancora un bambino).  Si abbina a piatti ricchi ed elaborati dove dominano le senzazioni di succulenza e speziatura come: stracotti, spezzatini, cacciagione "pelo-piuma" formaggi a pasta dura o filata stagionata.