CA'D'GAL VIGNA VECCHIA "Invecchiato" MOSCATO D'ASTI DOCG 2013 Visualizza ingrandito

CA'D'GAL VIGNA VECCHIA "Invecchiato" MOSCATO D'ASTI DOCG 2013

Nuovo prodotto

La storia di Ca’ d’ Gal inizia proprio da questi tre fondamentali elementi:
uomini che amano e rispettano la loro terra, vigne che da quella terra attingono nutrimento ideale, vini che grazie alle uve di quelle stesse vigne sanno esprimere la profondità e l’unicità di un connubio esemplare.
Siamo a Santo Stefano Belbo, per la precisione in località Valdivilla e da generazioni...

Maggiori dettagli

Questo prodotto non è più disponibile

45,00 € tasse incl.

Dettagli

La storia di Ca’ d’ Gal inizia proprio da questi tre fondamentali elementi:
uomini che amano e rispettano la loro terra, vigne che da quella terra attingono nutrimento ideale, vini che grazie alle uve di quelle stesse vigne sanno esprimere la profondità e l’unicità di un connubio esemplare.
Siamo a Santo Stefano Belbo, per la precisione in località Valdivilla e da generazioni, la nostra famiglia è legata a queste colline e al loro essere il cuore pulsante del Moscato d’Asti.

A Valdivilla gli anni hanno visto crescere di pari passo le nostre idee e la nostra convinta passione, insieme a quella che oggi è diventata la nostra azienda. E in tutto questo, la memoria è stata per noi la solida base su cui progredire, attraverso la quale creare nel tempo il vino che rappresentasse realmente la nostra identità e i nostri sogni.

Grazie all’incontro fra tradizione e nuove esperienze, ascoltando i racconti di mio padre con gli amici “seigiornisti”di Giacomo Bologna riuniti a cena da noi, scettici di fronte alle tecnologie innovative e a quel moscato moderno, mi ritrovai improvvisamente a pensare che quei ricordi potevano diventare nuovamente realtà. Fu quella sera che decisi quali erano le vigne adatte al mio sogno, a cui diedi anche un nome: il vigneto del signor Pierino di Valdivilla e il Brichet sarebbero diventati il Vigna Vecchia di Ca’ D’ Gal.

Da quel lontano 1990 la strada è stata lunga, intensa e costellata di prove e ricerche, di testimonianze e conferme ma oggi, degustando i nostri vini, visitando la cantina o sedendovi insieme a noi a tavola nel nostro agriturismo, potete ritrovare tutta l’esperienza e la consapevolezza di quella storia.

Una storia di uomini, vigneti e vini in Ca’ d’ Gal.

Grazie ad una esposizione perfetta e rivolta completamente a sud, nella quale il termine Sorì trova la sua espressione più significativa, tutti i filari del vigneto Vigna Vecchia godono di maturazioni regolari e grappoli uniformemente dorati. Il terreno è leggero e tendente al bianco,
la maggiore percentuale di calcare lo rende ideale per trasmettere struttura e corpo mentre il clima temperato, con inverni rigidi e autunni piovosi che si alternano a estati calde, ma siccitose, donano a questo moscato la necessaria freschezza e mineralità. Il Moscato d’Asti Vigna Vecchia si presenta quindi di un colore giallo paglierino con sfumature dorate. Al naso è ampio, complesso ed elegante con note di miele di acacia, salvia, menta e finale agrumato. In bocca apre dolce ma mai stucchevole, sorretto da una leggera presenza carbonica e da una buona e persistente freschezza. Molto lungo il finale, che con il tempo acquista sfumature di interessante complessità.
Queste caratteristiche ne hanno fatto nel tempo un prodotto ricercato, capace di esprimersi al meglio anche in abbinamenti gastronomici inusuali e moderni.
Nel corso delle varie edizioni del nostro evento speciale “La personalità del Moscato”, numerosi chef di livello anche internazionale hanno infatti realizzato piatti originali appositamente ideate per l’accostamento con particolari annate di Vigna Vecchia.
Volutamente, per una scelta della nostra azienda, dopo aver tratto dalle degustazioni degli anni precedenti dei suggerimenti, il moscato VIGNA VECCHIA è vinificato solo nel periodo della primavera seguente l’ultima vendemmia.

La sua commercializzazione avviene nel periodo di fine estate dopo un breve stoccaggio in cantina per permettere al vino di recuperare la sua complessità, così da esprimerne al meglio le sue caratteristiche.
Dal 2003 abbiamo per questo deciso di protrarre il tempo di riposo e maturazione in bottiglia di parte della produzione, prima della messa in commercio.
Perciò da allora 1300 bottiglie di ogni annata prodotta sono conservate per poi essere presentate sul mercato solo nel settembre del quinto anno dopo la vendemmia.
Una vera e propria riserva nella riserva quindi, una rarità che oggi siamo orgogliosi di presentare al pubblico anche in una veste rinnovata, all’interno di eleganti cassette di legno personalizzate.
Con la vendemmia 1998 il MOSCATO D’ASTI VIGNA VECCHIA ha incontrato sul suo cammino il “pittore del vino” DIDIER MICHEL, che lo ha degustato e così descritto in un suo quadro, che in seguito è divenuto la sua etichetta.