EUGENIO ROSI 12Tredici14 VALLAGARINA IGT

Nuovo prodotto

Eugenio Rosi si definisce vignaiolo artigiano. Dopo varie esperienze in cantine sociali della Vallagarina decide di mettersi in proprio, vinificando le uve di un piccolo appezzamento in affitto...

Maggiori dettagli

Questo prodotto non è più disponibile

32,00 € tasse incl.

Dettagli

Eugenio Rosi si definisce vignaiolo artigiano. Dopo varie esperienze in cantine sociali della Vallagarina decide di mettersi in proprio, vinificando le uve di un piccolo appezzamento in affitto. Nasce con la vendemmia del 1997 il suo primo vino, Esegesi, un rosso ottenuto da uve Cabernet e Merlot, che già dal nome si pone come interprete del territorio della Vallagarina. Tra i (ancora) pochi filari dei suoi vigneti collinari, situati tra Calliano, Volano e le alture di Rovereto, raccoglie il più tardi possibile i grappoli delle singole varietà. Prima di pigiarli li lascia ulteriormente maturare, appassendo le uve su appositi graticci, in ventilate strutture (il fruttaio) per infondere al mosto – e quindi al vino – grinta e vellutata pienezza. L’affinamento viene fatto solo in legno, grandi fusti di rovere di Slavonia e in piccola parte in botti di ciliegio.

"Quanti ricordi. Quando mio padre faceva i travasi e poi aveva il tempo di festeggiare con gli amici e una bottiglia di vino.
Proprio l’altro giorno ci ripensavo: e noi oggi, noi, non abbiamo tempo per niente, nemmeno per bere. Non intendo per degustare ma proprio per bere un bicchiere di vino con la compagnia giusta e un poco di calma." Eugenio Rosi

Da una piccola vigna di Cabernet Franc nel centro di Rovereto, poggiata su suoli sabbiosi, viene il singolare 12Tredici14 ,etichetta nella quale confluiscono le raccolte di tre annate successive,  assemblate con un metodo parzialmente simile al Solera, con l’idea di aggiungere le nuove annate con azione antiossidante sul vino già in affinamento, grazie alla ricchezza di polifenoli “freschi”.

Oramai non più un esperimento di Eugenio ma una solida realtà!