Rivella Serafino Dolcetto D'Alba 2017 Visualizza ingrandito

Rivella Serafino Dolcetto D'Alba 2017

Nuovo prodotto

Teobaldo Rivella appartiene ad una generazione di vignaioli (il padre Serafino produceva e vendeva vino sfuso e in damigiana come il nonno Pietro ed il fratello Guido per 40 anni è stato enologo per Angelo Gaja)....

Maggiori dettagli

Questo prodotto non è più disponibile

18,00 € tasse incl.

Dettagli

Teobaldo Rivella appartiene ad una generazione di vignaioli (il padre Serafino produceva e vendeva vino sfuso e in damigiana come il nonno Pietro ed il fratello Guido per 40 anni è stato enologo per Angelo Gaja). Incomincia ad imbottigliare per se stesso nel 1967 dalle vigne lasciategli dal padre e da allora produce poco più di 10000 bottiglie l’anno divise tra poche bottiglie di Barbaresco (circa 8000) e pochissime di Dolcetto (circa 3000). Non è cambiato e non ha voluto cambiare nulla. Ha mantenuto lo stesso spirito e idea di vino, concedendosi solo il diradamento e la scelta dei grappoli già sulla pianta. Sostenitore di una viticultura naturale, ha sempre accettato negli anni le stagioni con i propri corsi nel bene e nel male con grande rispetto del tempo e della tradizione senza alcuna concessione allo stile moderno e alla fretta. Rispetto per la maturazione delle uve, rispetto per l’affinamento.

Un caro amico di Roddolo non poteva che fare un Dolcetto lontano dalle mode e fedele al territorio di Barbaresco, didascalico.