CCASA CATERINA VB L'ESTRO 2013 Visualizza ingrandito

CASA CATERINA VB L'ESTRO 2013

Nuovo prodotto

La presenza della famiglia Del Bono a Monticelli Brusati è documentata nei registri notarili dell'abbazia olivetana di Rodengo Saiano fin dal XII secolo. I Del Bono sono sempre stati dei lavoratori della terra, mai “Signori”. I sacrifici e la fatica sono iscritti nei loro cromosomi....

Maggiori dettagli

1 Articolo

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

35,00 € tasse incl.

Dettagli

La presenza della famiglia Del Bono a Monticelli Brusati è documentata nei registri notarili dell'abbazia olivetana di Rodengo Saiano fin dal XII secolo. I Del Bono sono sempre stati dei lavoratori della terra, mai “Signori”. I sacrifici e la fatica sono iscritti nei loro cromosomi. Sulla scommessa del vino di qualità oggi sono impegnati i due fratelli Aurelio ed Emilio, figli di Caterina, cui hanno dedicato l'azienda per i meriti conquistati sul campo e di Francesco che fino a poco tempo fa aiutava nel lavoro in Vigna ( purtroppo in occasione della mia visita Aurelio in pochi mesi ha perso la sua amatissima moglie e suo padre braccia e anima dell'azienda). Casa Caterina è una delle poche piccole aziende che può vantare la presenza globale di soli impianti allevati col sistema gujot e col cordone speronato. La collocazione geografica dei vigneti aziendali è eccellente: zone come Gaina, Colombaia e Persaga sono tra le più vocate di tutta la Franciacorta orientale. Grande esposizione, terre “forti”, pendenze notevoli. Scelta dei terreni e sistemi di allevamento sono quindi di alto livello. Le produzioni di Casa Caterina sono molto limitate (neanche 15.000 bottiglie), curate allo spasimo e il sistema produttivo è Biodinamico.

Altra grande chicca della famiglia Del Bono, racchiude tutto "L'Estro" del pensiero anarkiko Aurelio che non scende a compromessi e fa solo quello che ha  in mente, niente di sprovveduto però,  tutto basato su una cura maniacale in vigna grazie al Emilio.

40%Viognier

30% Marsanne

30% Sauvignon Blanc

1900 bottiglie prodotte

Elenganza e complessità sono le basi di questo vino, ma non aspettatevi il solito vino da uvaggio francese ruffiano e burroso, qui c'è della stoffa e parla la lingua del territorio da cui nasce e questo per me è un grande risultato.