IL DUBBIO DELL'ERTA DI RADDA 2007 View larger

IL DUBBIO DELL'ERTA DI RADDA 2007

New product

Giovane produttore di Radda in Chainti, Diego Finocchi, classe 1982 ha deciso di mollare tutto e dedicarsi alla vigna.

Siamo in zona "ERTA DI RADDA" .....

More details

2 Items

Warning: Last items in stock!

15,00 € tax incl.

More info

Giovane produttore di Radda in Chainti, Diego Finocchi, classe 1982 ha deciso di mollare tutto e dedicarsi alla vigna.

Siamo in zona "ERTA DI RADDA", dove le vigne hanno forti pendenze, da li il nome "erta" l'equivalente di IRTA-RIPIDA.

Coltiva circa 4 ha di vigna piantata nel 1975, dove sono presenti vecchi cloni di Sangiovese, Canaiolo(Chianti Classico), Trebbiano (ormai raro nel chianti) e Malvasia con cui produce un Vin Santo IL DUBBIO DELL'ERTA DI RADDA.

Le uve vengono da agricoltura Biologica.

Gestisce la vigna da solo, per la vendemmia si fa aiutare dalla sua famiglia e da qualche amico.

Il nome di questo vino nasce da l'esperienza fatta da Diego Finocchi che si è dovuto scontrare con la burocrazioa del nostro paese.

Vino pensato e FATTO come un Vin Santo (in pratica lo è!), purtroppo Diego al momento di presentare questo vino alla commissione si è quasi beccato una denuncia, perchè non essendo a conoscenza dell'ALBO DEI PRODUTTORI DEL VIN SANTO, al quale Diego non si era iscritto, il suo "VIN SANTO" era "illegale" , naturalmente gli hanno voluto bene e Diego non ha subito nessuna sanzione.

Rimane il Fatto che Diego in quel momento aveva fatto un Vin Santo ma non poteva chiamarlo Vin Santo (in etichetta) e quindi è rimasto con il "Dubbio" di dire " e ora come lo chiamo!?" e da lì IL DUBBIO DELL'ERTA DI RADDA.

 

Al di là delle noie burocratiche questo vino è fatto con uve bianche Trebbiano e Malvasia da vecchi ceppi, i grappoli vengono fatti appassire appesi e non sulle stuoie per evitare qualsiasi altro contatto ed avere un appassimento omogeneo, proprio come vuole la tradizione.

 

Nsce un "piccolo" grande  Vin Santo dal colore Topazio e freschezza disarmante che vi permetterà di poterlo bere non solo con la classica pasticceria secca(Cantuccini) ma anche con formaggi erborinati.